H3+
Dai primordi della terra al mondo vegetale

Paolo Benvegnù

2 dicembre, 21:30, Teatro dei Rozzi

Respira. Pensa a respirare. Ora, abbandonati. Che cosa vedi?
Luce. Oscurità. Equilibrio.

Un teatrino di marionette dentro il teatro che diventa stanza delle meraviglie. Un viaggio ai primordi del mondo, oggi distrutto e poi rinato sotto forma di pioggia in una nuova terra riossigenata dal mondo vegetale.
La memoria dell’uomo conservata nelle registrazioni di un vecchio registratore racconta il mondo che fu, che è e che sarà.
Un Homo Selvaticus senza volto vissuto nelle ere dell’universo, compare e scompare, mostra pezzi di sé mentre ascolta il racconto della sua vita.
Irrompono sulla scena un angelo e un demone che combattono, imprigionati nello schermo televisivo, si sfidano attraverso Simposi ma rimangono sullo sfondo della vita senza farne realmente mai parte.

La musica e i testi di Benvegnù accompagnano il viaggio dalla terra allo spazio interstellare per farvi poi ritorno, sono il filo rosso della narrazione teatrale.

Crediti

Musiche: Collettivo Paolo Benvegnù
Luca Ronga
Luca “Roccia” Baldini
Andrea Franchi
Marco Lazzeri
Ciro Fiorucci

Testi: Paolo Benvegnù
Regia: Luca Roccia Baldini – Luca Ronga
Tecnico del suono: Michele Pazzaglia
Scenografia, figure e oggetti: Lucia Baricci
Luci: Luca Roccia Baldini
Ideazione teatrale: Luca Ronga
Video: Ilaria Costanzo
Produzione: Officine della Cultura

Galleria

Cookie
Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.
Chiudendo questo box ne accetti l'utilizzo.