Amletino

KanterStrasse

Domenica 10 novembre, 17:30 - Auditorium Casa dell'Ambiente

All’estero è molto in voga la riduzione di opere fondamentali per l’infanzia e noi crediamo che la parola abbia un potere straordinario se utilizzata con cognizione di causa. Il nostro lavoro vuole ribadire l’importanza di confrontarsi con pensieri e parole alte già dalla piccola età e l’Amleto, pardòn Amletino è forse uno dei testi più importanti della cultura e della filosofia occidentale.

Partiamo dall’inizio, dalla morte di un grande Re, il Re Amleto! Suo figlio Amletino lo incontra, ormai fantasma, sulle mura del castello di Elsinor! il Re non è morto per cause naturali: è stato assassinato! Amletino dovrà vendicare suo padre ma non sarà così semplice e la sua vendetta avrà un prezzo molto alto da pagare.

Lo spettacolo si muove all’interno di uno spazio bianco, dove tre attori, interagiscono con dei moduli scenografici come se fossero mattoncini giocattolo Lego, con cui costruiscono via via le scene dove la tragedia ha luogo. La struttura drammaturgica ricalca l’originale Shakespeariana dove alcuni momenti di riscrittura, pur non tradendo le parole del bardo, ne attenuano il carattere tragico accentuandone i toni leggeri e da commedia. L’illustrazione animata tratta dall’opera originale dell’illustratore Andrea Rauch sottolinea i momenti di narrazione rendendo immagine anche le parti di puro “racconto”.

Crediti

una produzione KanterStrasse
con il sostegno di Regione Toscana
regia e drammaturgia Simone Martini
disegno luci Marco Santambrogio
tecnica Monica Bosso
scenografie e costumi Eva Sgrò
con Luca Avagliano, Alessio Martinoli e Simone Martini
disegni / illustrazione Andrea Rauch
foto Mario Lanini

Galleria

Trailer

Cookie
Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.